Introduzione Generale

TRASTEVERE: intrecci d’arte e di vita

“TRASTEVERE – Intrecci d’arte e di vita” vuole dare forma e voce all’anima autentica e vitale di Trastevere e farla riscoprire ai romani e ai turisti, innanzitutto attraverso le testimonianze di 33 “testimoni guida” residenti od operanti nel quartiere: abitanti, gestori di bar e ristoranti storici, artigiani, artisti, registi, scrittori, giornalisti.

Il cuore della manifestazione, nonché la parte promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina i Beni Culturali, ha sede nel Museo di Roma in Trastevere. Da qui la manifestazione si espande in circa 60 locali (“storici” o recenti) e in vari significativi luoghi del rione, sotto il Patrocinio e  con la Collaborazione del Municipio Roma I Centro.

È una manifestazione a “chilometro zero”, ovvero tutti i materiali che saranno in mostra nel museo e nel quartiere (foto, opere d’arte, oggetti, documenti, scritti, video interviste ecc) sono stati raccolti tutti nel rione nel raggio di 800 metri;

Trastevere – intrecci d’arte e di vita
ha una natura e una struttura unica ed inedita:

È una manifestazione “compartecipata” che è stata possibile attraverso il coinvolgimento e la sinergia di circa 200 persone residenti o attive nel quartiere e l’impegno di un piccolo gruppo di persone che si è dedicato al progetto come “volontari” sposati alla causa;

Costituisce un vero e proprio “museo diffuso e policentrico”. Il percorso espositivo nel quartiere non ha a che fare con la convenzionale “arte in vetrina”: nel nostro caso sono le opere degli artisti a rendere omaggio al variegato tessuto di attività e luoghi che caratterizzano Trastevere, molti dei quali sono già in se stessi delle “camere delle meraviglie” e come tali preziose “edicole” del nostro museo territoriale;